Commemorazione di Giancarlo Bo e direttivo a Venezia

In Fnsi, Sindacato Giornalisti by SGV Redazione

Il prossimo 16 febbraio, venerdì, nella sede del Sindacato in campo San Polo a Venezia si terrà, il direttivo regionale, alle 10 in prima convocazione, alle 10.30 in seconda. I lavori si apriranno con la commemorazione, a un mese dalla scomparsa, del collega e amico Giancarlo Bo, punto di riferimento stabile per generazioni di giornalisti, interprete generoso, serio, lucido, onesto della professione e del costante impegno al servizio della categoria, in particolare nel Sindacato e nell’Inpgi.

Per ringraziarlo e onorarlo il Sindacato giornalisti Veneto ha deciso di intitolargli il salone di pertinenza della sede di Palazzo Turlona. Alla cerimonia saranno presenti i figli e, fra gli altri, anche il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, che con Bo ha lavorato.

Nella sua lunga carriera professionale, che lo ha visto al Gazzettino e al Corriere della Sera, Bo ha lavorato per 28 anni alla Rai del Veneto, gli ultimi nove, fino al pensionamento nel 1991, con il ruolo di caporedattore. Erano gli anni dell’immediato dopo guerra, dell’alluvione del Polesine prima e di Venezia dopo, del disastro del Vajont, del terrorismo, delle lotte sindacali al Petrolchimico di Marghera, del primo trapianto di cuore del professor Gallucci a Padova.

Bo non era solo il decano dei giornalisti veneti, bensì un raro esempio di uomo e professionista che non ha mai abdicato alla ricerca della verità dei fatti quale testimone il più possibile obiettivo del suo tempo, con lo sguardo schietto e curioso a indagare il presente per interpretare il futuro, senza tentazioni apologetiche di un passato che era giusto ricordare ma non rimpiangere.

Sabato 17 febbraio la famiglia di Giancarlo ha fissato una messa di suffragio alle 10.30 nella Chiesa di San Zulian a Venezia  (alle Mercerie vicino a San Marco)

Come al solito le riunioni del direttivo regionale del Sindacato giornalisti Veneto sono aperte a tutti quanti vogliano parteciparvi