Direttivo Sgv: “Camporese assolto, sentenza esplicita”

In Inpgi, News by redazione SGV

“Il Direttivo del Sindacato giornalisti Veneto, riunito a Padova,  esprime grande soddisfazione per l’assoluzione con formula piena, arrivata lo scorso 17 giugno, di Andrea Camporese ex presidente dell’Inpgi ed ex segretario di Sgv.

Camporese era accusato di truffa e corruzione nell’ambito del procedimento sul crac Sopaf istruito dalla Procura di Milano e si è sempre detto estraneo ai fatti contestati, trovando la forza e la lucidità, nonostante attacchi strumentali e diffamatori, di portare a termine con senso di responsabilità il suo secondo mandato alla guida dell’Inpgi di contro a chi, fautore del commissariamento dell’ente, più e più volte ha invocato dimissioni ed evocato scenari catastrofisti.

 

Si tratta di una sentenza, pronunciata con la formula “perché il fatto non sussiste”, che fa finalmente chiarezza su una vicenda vergognosa dal punto di vista del linciaggio mediatico di Camporese e di chi all’Inpgi e fuori, nel sindacato in primis compreso quello veneto, lo ha sostenuto e difeso.

Il Tribunale di Milano ha sancito che Camporese ha agito in maniera corretta e nell’interesse dell’Istituto e quindi anche dei colleghi, attuando una gestione oculata e previdente in un periodo di profondissima crisi del settore, varando una riforma, la quale insieme alla stabilità dei conti ha salvaguardato per quanto possibile il vincolo solidaristico fra generazioni.

Restano l’amarezza e la rabbia per le azioni di puro sciacallaggio che hanno ferito innanzi tutto Camporese e la sua famiglia, ma anche tutta la categoria, scrivendo una pessima pagina di cronaca e di storia, diffamando anche l’Inpgi e causando danni patrimoniali in via di valutazione.

Il Direttivo di Sgv augura a Camporese di rientrare al più presto a pieno regime in attività e auspica di poter contare sul suo contributo qualificato per le sfide future del sindacato e della professione”.