Equo compenso e qualità dell’informazione: nasce il Coordinamento dei collaboratori del Gazzettino

In Fnsi, Ordine Giornalisti, Sindacato Giornalisti by SGV Redazione

Il giorno 7 maggio si è costituito a Mestre il Comitato dei collaboratori del Gazzettino, composto dai giornalisti esterni o redattori aggiunti che dir si voglia, che ogni giorno contribuiscono in maniera sostanziale alla produzione del quotidiano.

Ne fanno parte giornalisti di tutte le province nelle quali il giornale è presente con una propria redazione, i quali hanno deciso di organizzarsi, insieme al Sindacato, per affrontare in maniera costruttiva e sistematica la questione dei compensi. Questione che è diventata di forte attualità – nonostante le ripetute denunce in tutte le sedi di Fnsi e Ordine rispetto allo sfruttamento inaccettabile del lavoro giornalistico – a seguito del taglio unilaterale comunicato con una mail qualche settimana fa dall’azienda ai diretti interessati. Tale comunicazione ha prodotto l’immediata protesta dei collaboratori che, prima volta in Italia, hanno sospeso il lavoro, in alcune realtà, anche per oltre una settimana.  Una mobilitazione spontanea che, oltre al pieno appoggio di Sindacato e Ordine, ha trovato una inattesa e sorprendente risposta in termini di solidarietà e di vicinanza da parte delle istituzioni e dei soggetti politici. Si tratta di una battaglia per i diritti: il diritto a un compenso equo e dignitoso per chi ha il mestiere di giornalista, il diritto dei cittadini ad avere un’informazione di qualità.