Valeggio, il Comune riscrive il bando per addetto stampa togliendo il requisito della laurea

In Addetti stampa, Sindacato Giornalisti, Uffici stampa by SGV Redazione

“La presente per comunicare che la procedura per la selezione di un addetto stampa è stata revocata come determinazione n.751 in data odierna, con il medesimo provvedimento è stato adottato un nuovo avviso di selezione, già pubblicato all’Albo pretorio on line con scadenza 4.11.2019”.

Questa è la risposta, pervenuta via pec al Sindacato giornalisti Veneto lo scorso 18 ottobre, della responsabile dell‘Area amministrativa Affari generali del Comune di Valeggio sul Mincio (VR), a seguito della diffida a procedere trasmessa da Sgv.

Fra i requisiti inseriti nel bando per addetto stampa (incarico professionale) c’era infatti il titolo di laurea che non è previsto se si indica quale conditio sine qua non l’iscrizione all’Albo dei giornalisti.

L’accesso allo svolgimento della professione giornalistica, così come la legge che disciplina le attività di informazione e di comunicazione delle Pubbliche Amministrazioni (150/2000) si limita ad affermare – al suo Art. 9 dedicato agli Uffici stampa – che le amministrazioni pubbliche possono dotarsi di un Ufficio stampa e che “gli uffici stampa sono costituiti da personale iscritto all’albo nazionale dei giornalisti”, senza fare alcun riferimento al possesso della laurea.

Il possesso della laurea può, correttamente, essere annoverato tra gli elementi di valutazione curriculare utili ad attribuire un miglior punteggio durante la selezione ma non può, per i richiami normativi sopra riportati, essere considerato requisito di ammissione.

La struttura del Comune è stata pienamente collaborativa, bloccando la procedura in scadenza, e riformulando subito il testo dell’avviso che alleghiamo di seguito (Nuovo Avviso di selezione).

Sgv ringrazia l’ufficio legale della Fnsi per il supporto qualificato e immediato assicurato anche in questo frangente.