Dichiarazione dei redditi: Fiscogiornalisti gratuito e vantaggi fiscali Casagit

In Casagit, Fiscogiornalisti, LAVORO AUTONOMO by SGV Redazione

Tempo di dichiarazione dei redditi. Per gli iscritti al Sindacato giornalisti Veneto ricordiamo c’è la possibilità di avvalersi in via del tutto gratuita delle prestazioni dello Studio commerciale Giacobelli di Ancona: il servizio è rivolto tanto ai giornalisti dipendenti che a quelli autonomi.

La modalità è da remoto e molto semplice, grazie al portale on line www.fiscogiornalisti.it

Oltre agli adempimenti legati alla dichiarazione dei redditi, Fiscogiornalisti.it consente di gestire la contabilità fiscale da casa o dall’ufficio con un semplice clic, ottimizzando i costi di gestione amministrativa e fiscale con l’assistenza da remoto di una struttura specializzata. E’ sufficiente disporre di un computer, di un collegamento a internet e di uno scanner o di un semplice smartphone. La registrazione al sito comporta numerosi vantaggi, economici e tecnici: un tariffario super agevolato grazie alla nuova convenzione, avere sempre a disposizione il proprio archivio fiscale consultabile sul web e un consulente dedicato per l’assistenza.

Per l’iscrizione al portale è necessario richiedere alla segreteria Sgv la password personale di accesso (tel 041 524263 – mail: info@sindacatogiornalistiveneto.it)

 

Casagit e vantaggi fiscali

 Contributi deducibili

  • Soci contrattualizzati e pensionati: sulla base del Testo unico delle imposte sui redditi (articolo 51 comma 2°), i contributi prelevati direttamente in busta paga o nella pensione dai soci contrattualizzati e pensionati sono fiscalmente deducibili alla fonte, da parte del datore di lavoro e dell’Inpgi, fino al limite di 3.615,20 euro.
  • Soci volontari e familiari: trattandosi di contributi classificati come “volontari” dal Testo unico delle imposte sui redditi, non sono deducibili.

Spese detraibili nella dichiarazione dei redditi

– Soci contrattualizzati e pensionati: le spese sanitarie sostenute dai soci contrattualizzati pensionati si possono portare in detrazione

1) per la parte non rimborsata da Casagit

2) per le spese rimborsate da Casagit in misura proporzionale alla quota del contributo versato che ha concorso alla formazione del reddito imponibile (in quanto superiore a 3.615,20 euro)

– Soci volontari e familiari: le spese sanitarie sostenute dai soci volontari e dai familiari si possono portare totalmente in detrazione, anche se parzialmente o totalmente rimborsate da Casagit (articolo 15, lett. C, ultima parte del Testo unico delle imposte sui redditi e risoluzione 25/11/2005, n. 167/E).

Documentazione necessaria per la detraibilità delle spese

I soci devono produrre al Caf o al commercialista la fotocopia delle spese sostenute e/o le distinte di liquidazione trasmesse da Casagit.

Considerando che non tutti i Caf ritengono sufficienti le distinte di liquidazione, consigliamo di munirsi preventivamente sempre e comunque delle fotocopie delle ricevute/fatture rilasciate dai medici o dalle strutture sanitarie.

Per recuperare le distinte di liquidazione basta – eventualmente con l’aiuto delle consulte regionali – entrare nell’”area riservata” dei soci nel sito internet. Chi avesse smarrito la password ne può fare richiesta via mail scrivendo all’indirizzo ars.soci@casagit.eu

Casagit non può fare le fotocopie: ogni anno vengono liquidate più di 90mila pratiche e non è possibile effettuare e inviare le copie.

Casagit è tenuta a rilasciare gli originali delle spese in caso di verifica fiscale da parte delle Agenzie delle entrate.

Condividimi: