Coronavirus: Ansa, chiusa anche la sede veneta, si lavora da remoto

In CDR, coronavirus, Veneto by SGV Redazione

“Da lunedì 16 marzo tutte le sedi regionali dell’Agenzia Ansa, tra cui quella per il Veneto di viale Ancona a Mestre, sono state chiuse per l’emergenza coronavirus, in accordo tra azienda, direzione giornalistica e cdr, e i giornalisti lavorano da remoto. Restano aperte le sedi di Roma e Milano, dove comunque la maggior parte dei colleghi sono in smart working, e in cui l’accesso è limitato e soggetto a prescrizioni. Sono state infine vietate trasferte e servizi esterni se non per motivi che vanno concordati con la direzione.

L’azienda ha assicurato la redazione che opera per garantire al massimo la sicurezza dei luoghi di lavoro; il cdr ha chiesto e continuerà a chiedere di adottare tutte le misure necessarie, di fornire mascherine, guanti e gel, di distanziare le postazioni di lavoro e di evitare contatti ravvicinati, oltre alle dotazioni tecnologiche per svolgere il lavoro da remoto. Noi giornalisti ci siamo impegnati a seguire scrupolosamente le norme di sicurezza e a segnalare eventuali criticità.

Il contributo di tutte redazioni al notiziario resta elemento insostituibile perché l’Ansa assolva alla sua funzione. L’Agenzia vuole così continuare, anche e soprattutto ai tempi del coronavirus, a svolgere il proprio ruolo come elemento di base del sistema informativo italiano, mai così sollecitato e sentito come indispensabile”.

Andrea Buoso

Fiduciario sindacale

Condividimi: