Gruppo Gedi: cdr preoccupati per l’assenza di piani di rilancio

In CDR, Editoria, Sindacato Giornalisti, Venezia by SGV Redazione

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del coordinamento dei cdr di Gedi News Network, che comprende le testate de Il Mattino di Padova, La Nuova Venezia, La Tribuna di Treviso e Il Corriere delle Alpi,  ribadendo la vicinanza e l’attenzione del Sindacato giornalisti Veneto.

“Il coordinamento dei comitati di redazione di Gedi News Network, riunitosi a Venezia il 24 ottobre, esprime forte preoccupazione per l’assenza di piani di rilancio del gruppo.

L’unica strategia adottata in questi anni è passata attraverso la riduzione del costo del lavoro sia giornalistico, sia poligrafico. I nostri giornali, con organici sempre più ridotti, hanno garantito e continuano a garantire un’informazione di qualità in un contesto nel quale spopolano le fake news.

Chiediamo strategie adeguate a una migliore diffusione sui territori, in base ai contenuti che quotidianamente i giornali forniscono. Oltre a interventi anche innovativi sulla rete di vendita.

Il coordinamento dei cdr si  è dato linee guida in caso di sciopero di singole testate del gruppo che producono servizi comuni. La nostra indicazione è contemperare il diritto di sciopero con quello dei lettori a essere informati, seppure con foliazioni ridotte.

Ricordiamo che l’introduzione di qualsiasi nuovo strumento per la fornitura di servizi (ad esempio fotografici) va discussa preventivamente con i cdr.

Da tempo chiediamo un piano digitale degno di questo nome. Dopo anni di navigazione a vista, cambi di strategie e iniziative effimere, vogliamo conoscere i risultati raggiunti  e quali strategie si intendono perseguire.

Chiediamo, infine, un incontro sulle prospettive del gruppo, viste anche le esternazioni pubbliche che ci hanno interessato”.

Il coordinamento GNN