Giornalisti a Rovigo: due giornate di formazione tra storia, cronaca e attualità

In Formazione, Sindacato Giornalisti by SGV Redazione

Un’occasione di formazione per i colleghi, un’opportunità per i cittadini per riflettere su questioni che investono l’attualità e la professione giornalistica. Su queste basi si rinnova i prossimi venerdì 26 e sabato 27 ottobre, per il terzo anno consecutivo, l’appuntamento con “Giornalisti a Rovigo – Testimoni del nostro tempo”. La manifestazione, organizzata dall’Associazione polesana della stampa (sezione territoriale del Sindacato giornalisti Veneto) in collaborazione con Eurogiornalisti e Articolo 21, ha il riconoscimento dell’Ordine dei giornalisti e il patrocinio di Provincia e Comune di Rovigo. Tutti gli incontri saranno ospitati nella centralissima sala della Gran Guardia, in piazza Vittorio Emanuele.

Primo appuntamento venerdì 26 alle 17.30 con Sergio Frigo che, insieme a Nicoletta Canazza (Gazzettino) e Carlo Cavriani (Il Resto del Carlino), condividerà un viaggio nei luoghi della letteratura in Polesine, in un affascinante percorso tra Storia e spazi della provincia tra Po e Adige.

Alle 20.30 si accenderanno i riflettori su un tema rilevantissimo per la democrazia del Paese: le querele bavaglio e la tutela dei cronisti minacciati. Porteranno la loro testimonianza le freelance Antonietta Napoli (Articolo 21) e Roberta Polese (storica collaboratrice del Corriere del Veneto) con Monica Andolfatto (Segretaria del Sindacato giornalisti Veneto, cronista di nera del Gazzettino) e Luca Gigli (presidente Associazione polesana della stampa, redattore del Gazzettino).

Gli incontri riprenderanno sabato 27 alle 15.30 con un approfondimento sull’informazione scientifica insieme a Daniele Cerrato (Giornalista di Tg Leonardo, telegiornale scientifico della Rai, e presidente Casagit), affiancato da Nicola Chiarini (freelance e collaboratore del Corriere del Veneto, componente della Giunta del Sindacato giornalisti Veneto) e Alberto Garbellini (redattore della Voce di Rovigo, componente del direttivo dell’Associazione polesana della stampa). Un’occasione di formazione molto importante per i colleghi, impegnati a rendere semplici e comprensibili temi spesso molto complessi.

Alle 17.30 il meeting conclusivo sulle connessioni tra economia globale ed economia locale, tema quanto mai caldo in tempo di crisi del mondo del lavoro e di fibrillazione dei mercati. Interverrà Alberto Orioli (vicedirettore de Il Sole 24 Ore), accompagnato da Maurizio Romanato (Fiduciario dell’Associazione polesana della stampa) e Tommaso Moretto (Il Resto del Carlino, componente del direttivo dell’Associazione polesana della stampa).

E’ possibile iscriversi alle due giornate formative rispettivamente entro il 24 e il 25 ottobre tramite la piattaforma Sigef, entrando nella sezione dedicata agli Enti formatori terzi.

La frequenza di ogni giornata dà diritto a 4 crediti formativi.