Zennaro rieletto nel cda dell’Inpgi: «Garantire le pensioni in atto e le aspettative di chi sta lavorando, dipendenti e non»

In Inpgi, sindacato giornalisti veneto by SGV Redazione

Rieletto nel consiglio di amministrazione dell’Inpgi. Massimo Zennaro, vice segretario vicario del Sindacato giornalisti Veneto, è entrato a far parte della squadra che avrà il gravoso compito di gestire l’Ente in uno dei periodi più difficili della sua storia quasi centenaria.

Zennaro si riconosce in Controcorrente, la componente cui Sgv aderisce fin dalla sua costituzione, e che esprime la maggioranza sia in Fnsi che all’Inpgi, trovando la convergenza, per quanto riguarda l’Istituto di previdenza dei giornalisti nel riconfermare la presidenza di Marina Macelloni.

«Proseguire con lo stesso impegno e la stessa determinazione della precedente gestione – questa la dichiarazione d’intenti di Zennaro – per raggiungere l’obiettivo di mettere in sicurezza i conti dell’Inpgi e garantire le pensioni in atto e le giuste aspettative di chi sta ancora lavorando. E nel contempo incrementare e migliorare il sistema di welfare per i lavoratori autonomi e per i dipendenti che sempre più spesso devono affrontare la crisi».

Insieme a Zennaro, il Consiglio generale dell’Inpgi – nella sua seduta di ieri 1. luglio 2020 – ha eletto in cda altri nove giornalisti: Marina Macelloni, la più votata con 25 preferenze, Giuseppe Gulletta, Ida Baldi, Domenico Affinito, Elena Polidori, Daniela Stigliano, Carlo Parisi, Giuseppe Marzano e Claudio Scarinzi

Il nuovo Consiglio di amministrazione dell’Istituto si riunirà l’8 luglio prossimo per procedere all’elezione del nuovo Presidente dell’Istituto, del Vice Presidente Vicario e del Vice Presidente indicato dalla Federazione Italiana Editori Giornali.

Ricordiamo che nel consiglio generale dell’Inpgi siedono altri tre veneti: Giulia Cananzi, Nicola Chiarini (in rappresentanza della Gestione separata) e fra i banchi dell’opposizione, Donato Senigaglia (pensionato).

 

Di seguito  il comunicato ufficiale dell’Inpgi

L’ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA DEI GIORNALISTI ITALIANI COMUNICA

Il Consiglio generale dell’Inpgi – nella sua seduta di oggi 1° luglio 2020 – ha eletto i dieci giornalisti che faranno parte del nuovo Consiglio di amministrazione dell’Istituto, che risulta quindi così composto:

Marina Macelloni (voti 25); Giuseppe Gulletta (voti 18); Ida Baldi (voti 16); Domenico Affinito (voti 11); Elena Polidori (voti 10); Daniela Stigliano (voti 10); Carlo Parisi (voti 6); Giuseppe Marzano (voti 5); Claudio Scarinzi (voti 5); Massimo Zennaro (voti 5).

Il Seggio elettorale presieduto dal Direttore Generale dell’Ente dr.ssa Mimma Iorio – coadiuvata da 4 scrutatori e dalla presenza del Notaio con funzione di Segretario verbalizzante – ha registrato 60 voti validi con espressione di preferenza che – ai sensi dell’articolo 12, comma 3 dello Statuto – hanno determinato un quoziente elettorale pari a 6.

Pertanto, alla Lista n.1 “Stampa Democratica per Marina Macelloni”, che ha riportato 5 voti con un coefficiente elettorale di 0,83, è stato riconosciuto con il sistema dei resti un seggio; alla Lista n. 2 “Assieme a Marina Macelloni”, che ha riportato 5 voti con un coefficiente elettorale di 0,83, è stato riconosciuto con il sistema dei resti un seggio; alla Lista n. 3 “Controcorrente per Marina Macelloni”,  che ha riportato 25 voti con un quoziente del 4,16, sono stati riconosciuti 4 seggi;  alla Lista n. 4 “Tutti per Marina Macelloni”, che ha riportato 5 voti con un coefficiente elettorale di 0,83, è stato riconosciuto con il sistema dei resti un seggio; alla Lista n. 5 “Sos Inpgi per il futuro”, che ha riportato 14 voti con un quoziente del 2,33, sono stati riconosciuti due seggi, alla Lista n. 6 “Stampa Libera e Indipendente”, che ha riportato n. 6 voti con un quoziente di 1, è stato attribuito un seggio.

Il nuovo Consiglio di amministrazione dell’Istituto si riunirà l’8 luglio prossimo per procedere all’elezione del nuovo Presidente dell’Istituto, del Vice Presidente Vicario e del Vice Presidente indicato dalla Federazione Italiana Editori Giornali.

Condividimi: