Casagit: dichiarazione dei redditi e vantaggi fiscali

In Casagit, Sindacato Giornalisti by SGV Redazione

Contributi deducibili

  • Soci contrattualizzati e pensionati: sulla base del Testo unico delle imposte sui redditi (articolo 51 comma 2°), i contributi prelevati direttamente in busta paga o nella pensione dai soci contrattualizzati e pensionati sono fiscalmente deducibili alla fonte, da parte del datore di lavoro e dell’Inpgi, fino al limite di 3.615,20 euro.
  • Soci volontari e familiari: trattandosi di contributi classificati come “volontari” dal Testo unico delle imposte sui redditi, non sono deducibili.

Spese detraibili nella dichiarazione dei redditi

Soci contrattualizzati e pensionati: le spese sanitarie sostenute dai soci contrattualizzati e pensionati si possono portare in detrazione

1) per la parte non rimborsata da Casagit

2) per le spese rimborsate da Casagit in misura proporzionale alla quota del contributo versato che ha concorso alla formazione del reddito imponibile (in quanto superiore a 3.615,20 euro)

– Soci volontari e familiari: le spese sanitarie sostenute dai soci volontari e dai familiari si possono portare totalmente in detrazione, anche se parzialmente o totalmente rimborsate da Casagit (articolo 15, lett. C, ultima parte del Testo unico delle imposte sui redditi e risoluzione 25/11/2005, n. 167/E).

Documentazione necessaria per la detraibilità delle spese

I soci devono produrre al Caf o al commercialista la fotocopia delle spese sostenute e/o le distinte di liquidazione trasmesse da Casagit.

Considerando che non tutti i Caf ritengono sufficienti le distinte di liquidazione, consigliamo di munirsi preventivamente sempre e comunque delle fotocopie delle ricevute/fatture rilasciate dai medici o dalle strutture sanitarie.

Per recuperare le distinte di liquidazione basta – eventualmente con l’aiuto delle consulte regionali – entrare nell'”area riservata” dei soci nel sito internet. Chi avesse smarrito la password ne può fare richiesta anche via mail utilizzando la sezione Contatti o telefonando al numero 06.54883237 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle13.30.

Casagit non può fare le fotocopie: ogni anno vengono liquidate più di 90mila pratiche e non è possibile effettuare e inviare le copie.

Casagit è tenuta a rilasciare gli originali delle spese in caso di verifica fiscali da parte delle Agenzie delle entrate.

 

 

CASAGIT:  2018, BILANCIO I N ATTIVO

Il Consiglio di amministrazione della Casagit ha approvato all’unanimità  il bilancio di esercizio 2018 che chiude con un attivo di 1 milione e 683 mila euro, portando a quota 42 milioni e 933 mila euro il fondo di garanzia dell’ente. Il bilancio verrà proposto alla ratifica dell’Assemblea nazionale dei delegati il prossimo 11 giugno.

Casagit ha erogato nel corso del 2018 rimborsi per prestazioni sanitarie per oltre 67,5 milioni di euro, un milione e mezzo in più rispetto al 2017 e ha confermato tutte le garanzie di solidarietà a favore dei giornalisti cassintegrati e disoccupati.

Si confermano gli effetti di una gestione attenta e prudente nel quadro di una perdurante crisi del mondo dell’editoria. Si registrano inoltre l’inattesa tenuta della contribuzione proveniente dal Contratto e un importante rallentamento nella crescita del numero dei giornalisti pensionati iscritti alla Cassa. In leggero aumento, rispetto al 2017, il totale dei contributi associativi, che tornano a sfiorare quota 80 milioni di euro.

Nonostante il risultato positivo del bilancio, dalle relazioni del presidente Daniele Cerrato e del direttore generale Francesco Matteoli emergono le preoccupazioni dovute al permanere della strutturale tendenza verso lo squilibrio del conto economico della Cassa e l’esigenza di realizzare le riforme necessarie a garantire ai soci Casagit stabilità e affidabilità di lungo periodo.

Il Consiglio di amministrazione ha anche approvato, sempre all’unanimità il Bilancio preventivo 2019 che si presenta in sostanziale pareggio per quanto riguarda la gestione ordinaria di competenza e complessivamente in attivo per oltre mezzo milione grazie ai proventi della gestione finanzia.