Lavoro autonomo: eletta la nuova squadra, Monforte rappresenterà il Veneto nella Clan

In Clan lavoro autonomo, Inpgi2, Sindacato Giornalisti by SGV Redazione

Il Sindacato giornalisti Veneto (Sgv) ha rinnovato le proprie rappresentanze per il lavoro autonomo, con l’assemblea convocata a Padova nella mattinata di domenica 20 ottobre. Presente per la giunta Sgv il collega Nicola Chiarini, referente per il settore nell’esecutivo regionale. I partecipanti hanno eletto il collega Giovanni Monforte a rappresentare il Veneto nella Commissione lavoro autonomo nazionale (Clan). Monforte sarà affiancato dalla collega Melody Fusaro, indicata per l’Assemblea nazionale. A comporre la Commissione lavoro autonomo regionale, sono stati chiamati i colleghi Andrea Alba, Ines Brentan, Alessandro Ragazzo. Tra le priorità individuate il rafforzamento organizzativo, partendo dalla considerazione che l’azione sindacale è tanto più forte, quanto più i colleghi sono coinvolti e responsabilizzati nell’affrontare i problemi, lavorando in prima persona e in squadra alla costruzione delle soluzioni. Per questo, cruciale è la formazione sindacale per padroneggiare con consapevolezza diritti, doveri, servizi, come premessa fondamentale per un’azione collettiva efficace: non basta segnalare le criticità perché siano risolte. Sul versante dell’azione di sistema, centrale è il superamento dei co.co.co verso il lavoro dipendente, contrastando così l’utilizzo improprio dei rapporti formalmente autonomi, a vantaggio anche dei veri freelance, perché la moneta cattiva scaccia quella buona. Temi che sono stati posti al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Andrea Martella, che venerdì scorso a Venezia nella sede Sgv ha incontrato i giornalisti, per la prima uscita ufficiale come delegato all’Editoria e che ha assicurato la determinazione a riavviare la Commissione per l’attuazione della legge sull’equo compenso giornalistico. Si è infine ragionato sui servizi da potenziare in ambito sindacale e sulla promozione delle opportunità di welfare che, costruite e avviate in quest’ultimo mandato dal Comitato amministratore della Gestione Separata Inpgi, hanno aggiunto alcuni nuovi strumenti utili a tutela dei lavoratori autonomi.

 

Il lavoro autonomo rinnova gli organismi sindacali il 20 ottobre a Padova

Lavoro autonomo verso il rinnovo degli organismi rappresentativi previsti nello Statuto e nel Regolamento della Fnsi. L’assemblea regionale è stata convocata il prossimo 20 ottobre a Padova, alle 10.30, nella sala al civico 2 di Corso del Popolo.

Lo scorso direttivo regionale del Sindacato giornalisti Veneto (Sgv) ha provveduto all’unanimità a confermare in numero di tre i componenti la Commissione regionale lavoro autonomo, nominando presidente il collega Nicola Chiarini.

L’Assemblea regionale avrà dunque il compito di eleggere:

– i tre componenti della Commissione regionale

– la/il delegata/o in Commissione lavoro autonomo nazionale (Clan)

– la/il delegata/o in Assemblea lavoro autonomo nazionale

I requisiti per partecipare al voto – ed eventualmente essere eletti – sono specificati all’articolo 43 del Regolamento allo statuto della Federazione Nazionale della Stampa Italiana:

godono di elettorato attivo e passivo gli iscritti a Sgv e all’Inpgi 2, i quali all’atto delle elezioni risultino non avere in essere contratti di lavoro dipendente, sussidi di disoccupazione e trattamenti pensionistici.

Al riguardo si dovrà sottoscrivere e consegnare un modulo di autocertificazione sullo status – esibendo un documento di identità valido – al momento dell’inizio della Assemblea per poter essere ammessi al voto.

La perdita dei requisiti su esposti come previsto all’articolo 45 del Regolamento, comporta la decadenza dal mandato, con contestuale subentro del primo dei non eletti.

Nel corso dell’Assemblea saranno esaminate le proposte e le iniziative per il lavoro autonomo e illustrati gli strumenti contrattuali e di tutela sindacale.

 

8 ottobre 2019