Lights 2018: linguaggio, parità di genere e parole d’odio a Ca’ Foscari

In Formazione, Ordine Giornalisti, Sindacato Giornalisti by SGV Redazione

Il convegno LIGHTS, LInguaggio, parità di Genere e parole d’odio/Language gender and HaTe Speech – in programma  a Ca’ Foscari il 18 e 19 ottobre nell’ Auditorium Santa Margherita, Dorsoduro 3689, Campo Santa Margherita, Venezia –  si propone di riunire esperte ed esperti di livello internazionale nelle discipline linguistiche, psicologiche, pedagogiche, sociologiche, giuridiche, politiche, e computazionali sul tema della comunicazione inclusiva e paritaria e della violenza verbale con particolare riguardo alla categoria del genere. Data la relativa novità in Italia della riflessione accademica sulla relazione tra lingua, rappresentazione e percezione del genere e violenza verbale, la chiamata di interesse è della massima ampiezza per le tematiche proposte, le lingue interessate, le metodologie utilizzate, gli approcci disciplinari di afferenza, con particolare interesse per le proposte che presenteranno aspetti di comparazione tra lingue, media, ambiti sociali, realtà identitarie, interdisciplinarità e metodologie miste, transazionalità e interculturalità. Il convegno si propone altresì di stabilire un primo contatto per creare una rete multidisciplinare tra chi studia la comunicazione e chi opera nella comunicazione per mettere in campo progetti futuri a forte impatto socioculturale. Il convegno si propone inoltre di offrire una possibilità di incontro e approfondimento a quanti nel territorio italiano vogliano approfondire il tema venendo a diretto contatto con studiose e studiosi di livello nazionale e internazionale, creando un ponte tra nuovi progetti di ricerca e azioni positive di impatto sulla società, l’istruzione, le istituzioni politiche, le associazioni di categoria.

Le relazioni invitate sono tenute da esperti di livello internazionale:

Heather Burnett, CNRS-Université Paris Diderot

Deborah Cameron, University of Oxford

Daniele Cangemi (Council of Europe)

Elisabetta Rosi, Corte Suprema di Cassazione

Il convegno si articola in quattro sessioni, in cui si alternano le relazioni e la presentazione di poster di relatrici e relatori italiani e stranieri, che hanno superato il vaglio del comitato scientifico e di una commissione di revisori anonimi (vedi programma). L’evento si rivolge ad una molteplicità di parti interessate: comunità scientifica e accademica, studenti di laurea triennale, magistrale e di dottorato, docenti di scuole di ogni ordine, studenti del triennio della scuola superiore, operatrici e operatori della comunicazione istituzionale, giornaliste/i, giuriste/i, decisore e decisori politici.

La partecipazione è gratuita. È consigliabile prendere iscrizione al link per garantire la disponibilità dei posti.

Sarà rilasciato un attestato di partecipazione a chi ne farà richiesta.

Per le giornaliste e i giornalisti, solo la giornata del 19 ottobre, dalle 14.30 alle 18.30, è accreditata come corso di formazione professionale. L’iscrizione va effettuata dalla piattaforma Sigef, i crediti riconosciuti sono 6.

Organizzatore

Dipartimento di Studi linguistici e culturali comparati – Giuliana Giusti