«Messaggero dei Ragazzi» a rischio chiusura: dura presa di posizione di Sgv

In Sindacato Giornalisti by SGV Redazione

Il Sindacato Giornalisti Veneto esprime forte preoccupazione per la paventata chiusura della storica testata «Messaggero dei Ragazzi», periodico per i più piccoli edito dal Messaggero di Sant’Antonio di Padova: un annuncio dato in termini verbali, senza alcuna comunicazione scritta, con la ventilata possibilità di esuberi nell’organico giornalistico, che collide con quanto previsto dal contratto di solidarietà sottoscritto fra le parti.

Il mensile dei frati della Basilica del Santo, espressione da sempre della loro attenzione per le nuove generazioni, nato nel 1922 con il nome di «Sant’Antonio e i fanciulli», ha visto la collaborazione di alcune delle più grandi firme italiane e internazionali del fumetto e del giornalismo, come Dino Battaglia, Sergio Toppi, Jacovitti. Oggi rimane una delle pochissime riviste di qualità nel panorama dell’editoria per ragazzi, tanto da potersi fregiare di numerosi premi.

La comunicazione dell’editore s’inserisce in un quadro di già grandi sacrifici, sostenuti dai giornalisti del Messaggero di Sant’Antonio Editrice, in contratto di solidarietà da un anno.

A preoccupare ancora di più è l’assenza di strategie di rilancio delle testate di uno dei più importanti e longevi editori nazionali, che proprio nel 2018 ha tagliato il traguardo dei 120 anni di attività, sempre vicino alla gente, con uno sguardo francescano sulla realtà.

Di fronte al rischio di un’ulteriore perdita di pluralismo nell’informazione e delle conseguenti ricadute occupazionali, il Sindacato Giornalisti Veneto ribadisce con fermezza la contrarietà alla ventilata chiusura e a ulteriori sacrifici richiesti ai giornalisti.