Minacce a EC: a Verona con i colleghi, incontro con il presidente Giulietti, Sgv e il sindaco Sboarina

In Fnsi, Sindacato Giornalisti by SGV Redazione

Solidarietà, sostegno e impegno in un percorso condiviso di vicinanza e attenzione ai colleghi minacciati di Estreme Conseguenze: questo il senso dell’incontro, al quale ha partecipato anche il sindaco di Verona, Federico Sboarina, che si è svolto questa mattina nella sede del Comune scaligero con il presidente della Federazione nazionale della Stampa italiana Giuseppe Giulietti, la segretaria Monica Andolfatto e il vicesegretario Massimo Zennaro, la Giunta del Sindacato Giornalisti Veneto, l’Assostampa veronese con la presidente Mirella Sproccagnocchi e la fiduciaria Alessandra Vaccari.

Per la redazione di EC, che ha sede a Verona, c’erano il direttore responsabile William Beccaro che ha ribadito il fatto che le forze dell’ordine che stanno indagando sulla pesante intimidazione ricevuta – una busta con un proiettile recapitata a mano – hanno raccomandato il massimo riserbo. EC è una testata on line di giornalismo d’inchiesta, attiva dallo scorso autunno che si è occupata di diversi filoni, dai pentiti di mafia, al delitto Pecorelli, alla strage di Bologna, al traffico di organi, all’Ilva di Taranto. E gli inquirenti non hanno alcun dubbio: la minaccia è legata all’attività del sito.

“Quello che è successo a questi giornalisti è inaudito – ha dichiarato il sindaco Sboarina – Un fatto grave e intollerabile che va combattuto con l’impegno di tutti. Non conoscevo questa realtà editoriale e sono contento che abbia sede a Verona. Sono a disposizione per collaborazioni che aiutino l’informazione e la lotta alle fake news”.

“Quando il lavoro dei giornalisti è messo sotto minaccia bisogna esserci – ha sottolineato Giulietti – sia esso il lavoro di un piccolo sito o di una grande testata, sostenendo e assicurando una doverosa scorta mediatica ai colleghi. Gli stessi investigatori hanno riconosciuto che denunciare tali fatti, parlarne, coinvolgere le istituzioni pubbliche, nella fattispecie il Comune di Verona, è il miglior giubbotto antiproiettile”.