“Cronista libero e rigoroso”, addio a Delfo Utimpergher

In News, Sindacato Giornalisti, Venezia by SGV Redazione

E’ morto Delfo Utimpergher, aveva 92 anni. «Cronista libero e rigoroso, amava il giornalismo e la sua Venezia» così lo ricorda il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti. Una vita professionale trascorsa in gran parte al Gazzettino e poi alla Rai del Veneto, caratterizzata da una riconosciuta professionalità improntata al racconto in presa diretta dei fatti e delle trasformazioni sociali e culturali.

Utimpergher si è sempre speso per la tutela di Venezia, intuendone fra i primi, il pericolo della metamorfosi da città viva e da vivere a prodotto a uso e consumo esclusivamente turistico, con i conseguenti danni ambientali.

Un impegno civile il suo che ha contaminato la sua grande passione per il remo tanto da essere tra gli ideatori e promotori della “Vogalonga”, la regata non competitiva organizzata per sensibilizzare sui temi legati alla salvaguardia della laguna. Da leggere il suo libro «Se Venezia…una favola per adulti» lucida denuncia dei mali di una Venezia sempre più cartolina da selfie e sempre meno città vera, difesa e vissuta.

Le più sentite condoglianze alla famiglia da parte del Sindacato giornalisti Veneto.

La camera ardente è allestita all’ospedale civile Santi Giovanni e Paolo di Venezia – Chiesa dei Mendicanti – dalle 8 alle 15.45 di venerdì 10 gennaio.

I funerali verrano celebrati sabato 11 gennaio alle 11 nella Basilica dei Santi Maria e Donato a Murano. Il feretro arriverà su un gondolone a 10 remi messo a disposizione dalla remiera francescana. “Chi vorrà unirsi con una barca a remi – fa sapere il figlio Paolo – sarà il benvenuto”.

 

 

foto tratta da La Nuova Venezia