Smart working: online l’indagine promossa dalla Cpo Fnsi

In Uncategorized by SGV Redazione

Per rispondere al questionario c’è tempo fino a giovedì 10 settembre, è importante il contributo di tutti: dipendenti e collaboratori.

«Lavorare da casa: cos’è successo nelle settimane del confinamento domestico, com’è cambiata la vita nelle redazioni, com’è mutata l’organizzazione, come sono stati ridisegnati i rapporti anche con i collaboratori. Vi chiediamo cinque minuti del vostro tempo per rispondere al questionario, autonomo, elaborato dalla Commissione pari opportunità della Federazione nazionale della Stampa italiana per raccogliere da chi ha vissuto il “lavoro agile” opportunità e problemi di questo strumento». Lo scrive la presidente della Cpo Fnsi, Mimma Caligaris, nella lettera con cui invita i giornalisti e le giornaliste italiane a partecipare all’indagine online disponibile a questo link.

I risultati del questionario, di rapida compilazione, saranno consegnati al sindacato e alla Fondazione sul giornalismo Paolo Murialdi. Lo scopo dell’indagine è di avere una fotografia delle condizioni di lavoro il più corrispondente alla realtà, quale contributo all’approfondimento in atti a livello sindacale per tutelare al meglio i diritti di chi lavora e valorizzare le opportunità che tale strumento di flessibilità offre.

Anche a livello regionale, quello dello smart working è stato uno degli argomenti più dibattuti in particolare nelle riunioni on line di giunta del Sindacato giornalisti Veneto e coordinamento dei cdr. E sempre allo smart working è stata dedicata una giornata di approfondimento in presenza a Mestre, con la vice segretaria Fnsi Alessandra Costante e il direttore della Fnsi Tommaso Daquanno.

 

Condividimi: